Arezzo apre le porte al Campionato Europeo giovanile
Fischio d’inizio per il Campionato Europeo giovanile di salto ostacoli all’Arezzo Equestrian Centre.
Dopo la cerimonia d’apertura di martedì, da questa mattina 283 binomi provenienti da 32 Nazioni (Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lussemburgo, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria e - con un solo cavaliere nei Children - anche Israele) si confronteranno alla ricerca di un podio continentale per le categorie Children, Junior e Young Rider. 
 15 gli azzurrini convocati dal tecnico del settore giovanile Gianluca Bormioli, cinque per ognuna delle 3 diverse categorie. Per i Children saranno Melissa Ambrosetti su Donathilla, Giacomo Casadei su Zylenta, Francesco Correddu su Necofix, Federico Regazzetti su Pitagoras, Lorenzo Sciacca su Webster, a rappresentare il tricolore (riserva: Laura Viglioli). Per gli Junior scenderanno in campo Matias Alvaro su Mirage de Levaux, Elena Codecasa su Tayson, Giorgia Failla su Bacardi Orange de Muze, Marcello Manganotti su Leap de Riverland, Ernesto Vacirca su Zeta di Sabuci. Riserva: Matteo Leonardi. La rappresentativa degli Young Rider sarà invece formata da Matilde Giorgia Bianchi su Una Bella HS, Carabiniere Filippo Marco Bologni su Fixdesign Chopin, Nicolò Vincenzo Callerio su Darius, Andrea Campagnaro su Rivage du Borda, Francesca Ciriesi su Que Sera. Riserva Luigi Polesello.